Page Ranking Tool

Articoli

 Itinerari Siti Unesco: Visita di Alberobello, Castel del Monte e Matera

Alberobello



Dichiarata Patrimonio dell’Unesco a partire dal 1996, Alberobello è la città che per eccellenza ospita il maggior numero di trulli in Puglia. Meta di milioni di turisti che ogni anno affollano i suoi vicoli e stradine tortuose immerse tra le antiche abitazioni costruite in pietra a secco, Alberobello offre al visitatore degli scenari davvero unici. Particolarmente suggestivi sono i suoi due quartieri: Rione Monti, ricco di negozietti e botteghe di artigiani, e l’antichissima Aia Piccola, con i suoi trulli secolari, e i piccoli musei che ospitano all’interno attrezzi e oggetti, simbolo della civiltà contadina.

Castel del Monte



Grazie alla unicità della sua forma ottagonale, Castel del Monte è noto come uno dei più bei castelli di Puglia. Costruito nel XV secolo per volere di Federico II di Svevia, il Castello fu adibito inizialmente a dimora estiva dell’imperatore, che decise di impreziosirlo con marmi e decorazioni, rievocanti ancora oggi la sua passione per le arti e stili provenienti da tutto il mondo. Il ricco simbolismo a cui esso è associato è reso evidente dal ripetersi del numero 8 in ognuno dei suoi elementi architettonici: la pianta e l’atrio, di forma ottagonale, il numero di torri che lo circondano, la somma delle cifre del 1250, anno della morte di Federico II.

Matera



Grazie alla presenza degli antichissimi Sassi, Matera è una città divenuta famosissima in tutto il mondo. I sassi costituiscono un sistema abitativo caratterizzato da dimore scavate interamente nella roccia, simbolo in origine della civiltà contadina. Il centro storico di Matera, a ridosso di un profondo canyon è diviso in due valli attraversate dal Torrente Gravina e da due antichi rioni: il Sasso Barisano, il cui nome deriva dalla sua posizione, a nord della città di Bari, e il Sasso Caveoso, a forma di anfiteatro. Il fascino di Matera è reso dalle Chiese Rupestri, scavate nella roccia e decorate da preziosissimi affreschi, realizzati anticamente dai monaci bizantini che, dopo aver abbandonato le proprie terre, a causa di scontri in Medio Oriente, trovarono rifugio in questi luoghi, a cui conferirono un carattere sacro. Da non perdere la visita alle Chiese rupestri di S. Lucia alle Maleve, S. Maria de Idris e S. Giovanni in Monterrone, nonch alla Casa Grotta, simbolo della civiltà contadina.

Prenotazioni Visite Guidate:

South of Puglia
www.southofpuglia.com
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel./Fax. 0832-521343  Mobile: 349-0077995

Share
joomla template 1.6
www.southofpuglia.com